Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

Quando la tua casa non ti protegge

Non sempre in India la tua casa è un luogo sicuro, né la famiglia ti protegge mentre ancora sei piccola. È questa l’esperienza di Heena rimasta in tenera età senza la madre, uccisa dal padre poi fuggito per sottrarsi all’arresto. Con i fratellini vanno a vivere dai nonni e vengono affidati ad una zia che li fa crescere in un clima di violenza e paura. Heena lascia la scuola a 9 anni e cerca di aiutare in casa e proteggere i suoi fratelli come può. Ma sempre più sogna di poterlo fare meglio guadagnando qualche soldo e andandosene da quella casa che non la protegge. Ed è allora che un parente che vive in un altro stato del Paese le propone un lavoro e Heena accetta subito con entusiasmo.
Ma si trattava di un inganno: viene costretta a prostituirsi in cambio del mantenimento. La ragazza riesce a fuggire e ritornare a Calcutta dove però finisce nel grande quartiere a luci rosse.

Una serenità ritrovata

È così giovane che viene presto notata e segnalata alla polizia che l’avvicina e l’accompagna alla Casa Rifugio per bambine di CINI dove viene subito accolta, curata e dove può cominciare un percorso di terapia sia individuale sia di gruppo per la rielaborazione gli abusi vissuti.

Heena ritrova la sua serenità e la sua forza d’animo e si unisce alle proposte educative e ricreative con grande motivazione. Diventa esperta e appassionata di cucito: ora può forse concretizzare il suo sogno imparando il mestiere di sarta e aiutando così anche i suoi fratelli ad emanciparsi dalla povertà e dai soprusi.